16 dicembre 2011

Alcesti e Admeto: il sacrificio d'amore

La vicenda legata d Alcesti ed Admeto prende avvio da un castigo ricevuto da Apollo da parte del padre Zeus. Questi infatti aveva condannato il figlio a prestare servizio presso un mortale per un anno intero. 
Apollo così per ben 12 mesi si prese cura del gregge di Admeto, re di Fere, del quale il dio potè notare la bontà d'animo e la rettitudine. Colpito dunque dal comportamento del re, Apollo fece di tutto per mostrare riconoscenza allevando il gregge nel migliore dei modi ma anche aiutando Admeto a conquistare il cuore di Alcesti.

I due infatti convolarono ben presto a giuste nozze ma, durante la celebrazione, Admeto dimenticò il consueto sacrificio ad Artemide, la quale, parecchio contrariata, fece trovare al novello sposo dei serpenti nel proprio giaciglio, come oscuro presagio di morte.
Quando giunse il giorno fatidico, Apollo, ancora profondamente riconoscente, intercesse per il proprio giovane amico presso le Moire che, mosse a compassione, concessero al dio di salvare la vita ad Admeto a patto che qualcun'altro fosse stato disposto a morire al suo posto.
Admeto cercò lungamente, tra amici e parenti, qualcuno che si offrisse di perire in sua vece, ma tutti rifiutarono, compreso l'anziano padre al quale rimanevano davvero pochi anni da vivere. L'unica che accettò di sacrificare la propria vita per il giovane re fu Alcesti che, per amore del marito - che pure accettò la decisione di buon grado - propose la propria candidatura senza titubanze.
A questo punto, le versioni si diversificano. Alcune fonti raccontano di come Eracle riuscì solo dopo una strenua lotta a strappare Alcesti alla morte e a riportarla tra i vivi.
Altre fonti ancora invece vogliono che sia stata Persefone, la dea e signora degli Inferi, a riportare la donna in vita come premio per il suo sacrificio.



(Foto di NPMeijer - Flickr - CC)
-->

4 commenti:

  1. Ma tu pensa, avrebbe accettato il sacrificio della moglie senza fiatare? Bah, io non ho parole... ;-)

    RispondiElimina
  2. @ Lisanna: Magari!! :)
    @ Laura: Sì, infatti. Anzi l'ha proprio accettato senza fiatare dato che la povera l'hanno dovuta recuperare all'Altro mondo!

    RispondiElimina