1 dicembre 2011

Temi, la rappresentante della Giustizia


3479131545_75d256ba09.jpg
La dea Temi era una titanessa il cui nome veniva legato all'ordine, alla giustizia, al senso civile. La sua figura e il suo ruolo servivano proprio per rendere sacro il contratto sociale tra i popoli ma anche tra gli dei dell'Olimpo era riconosciuta l'autorità di Temi, tanto che le si assoggettavano completamente.
Il suo parere era fondamentale per indire riunioni sul monte sacro e al momento dei brindisi, nessuno osava accostarsi al calice se prima Temi non avesse bevuto dal proprio.
Temi inoltre, che vantava anche poteri oracolari, veniva raffigurata generalmente con una cornucopia e con i piatti di una bilancia che la dea era solita utilizzare come strumenti per prendere decisioni.
--> Fu Temi, ad esempio, che spiegò per filo e per segno a Deucalione e Pirra - scampati al diluvio - cosa fare per far rinascere la specie umana; sempre Temi stabilì insieme con Zeus che la guerra di Troia sarebbe stata la giusta occasione per far fronte all'eccessivo sovraffollamento e sempre Temi ebbe un ruolo di primo piano nelle circostanze che favorirono la nascita di Achille.

(Foto di El Bibliomata - Flickr - CC)

Nessun commento:

Posta un commento