8 gennaio 2012

Le origini del mondo secondo la mitologia



5021967695_d5671efd0a.jpg
La mitologia sulle origini del mondo conosce due versioni differenti.
La prima è relativa a quanto riportato nell'Iliade. Nel celebre poema epico, alle origini della cosmogonie si pongono Oceano e Teti, le divinità più antiche fautrici della creazione. In particolare, Oceano - che è da immaginare come un fiume - segnò i confini del mondo separando quest'area perimetrale da tutta l'indeterminazione esterna ad essa e provvedendo ad alimentarvi all'interno tutti i mari, le sorgenti e ogni corso d'acqua. Ciò fatto, Oceano si unì con Teti con la quale generò 6 mila figli per metà di sesso maschile - i fiumi - e per l'altrà metà di sesso femminile - le Oceanine.
La seconda versione tramandata invece da Esiodo comincia la storia del mondo da altri personaggi. Secondo il poeta greco, infatti, in origine non c'era altro che il Chaos, entità astratta ed informe da cui prende la prima vera forma della storia del mondo Gea, la madre terra, la signora dal seno vasto e profondo. Ma da Chaos nascono anche Nix, la notte, Erebo, la tenebra della profondità, Etere, la trasparenza luminosa dell'Aria ed Emera, il Giorno. Infine insieme con Gea nacque Eros, il dio dell'Amore, il più vecchio tra gli dei, eppure l'unico a restare sempre bambino perché in grado di attingere la forza dell'eterna giovinezza da ogni che, grazie a lui, sperimentava l'impulso amoroso.
E fu proprio Eros ad instillare nella madre terra un desiderio irriducibile di Amore. Per soddisfare tale anelito, dunque, Gea si fabbricò un figlio, Urano, che nient'altro era se non il Cielo Stellato. Questi, riconoscente, si inarcò subito in un abbraccio totale sulla madre, la quale sentì esplodere dentro di sé un'energia talmente forte e vitale che cominciò a procreare le montagne, le pianure, il mare, le vallate, il deserto. A partire da quel momento, Gea ed Urano si congiunsero ogni notte di nascosto da Etere e da Emera, e dalla loro copiosa prole di Titani e Titanesse, fecero parte anche Oceano e Teti.

(Foto di Vincenzo_1949 - Flickr - CC)

-->

Nessun commento:

Posta un commento