1 gennaio 2012

Pandora come Eva: la prima donna sulla terra

Tutti i racconti mitologici sulle origini degli esseri umani sulla Terra sono sempre popolati da protagonisti di sesso maschile e forse non tutti sanno che la prima donna in assoluto a far parte del genere umano fu Pandora la quale fu mandata da Zeus come la più terribile delle sciagure.
Il dio dell'Olimpo infatti, in seguito al furto del fuoco da parte di Prometeo, cadde vittima di uno dei suoi innumerevoli attacchi di ira funesta e, per vendicarsi degli esseri umani, ordinò ad Efesto di plasmare una donna con la creta, chiese poi ai Venti di soffiarvi la vita e alla dee della propria corte di ornarla. 
Tutti i racconti legati a Pandora poi sono abbondantemente trattati nelle opere di Esiodo, e in questi si narra che come ultimo atto della terribile vendetta di Zeus nei confronti degli uomini, Pandora venne data in moglie al fratello stolto di Prometeo, Epimeteo.
Ma la vicenda più nota legata alla prima donna del genere umano è quella relativa al vaso che elle ricevette in dono (Pandora significa, per l'appunto, dotata di ogni dono) e che le era stato intimato di non aprire. Ma la donna non seppe resistere alla propria curiosità e così finì con l'aprire quel vaso che conteneva tutti i mali. L'istante dopo, ogni sorta di sciagura fuoriuscì dal dono abbattendosi contro l'umanità. 
A questo punto le versioni si diversificano. La più accreditata sostiene che nel fondo del vaso rimase soltanto la Speranza che, in questo modo, venne  sottratta agli uomini. Altre fonti narrano invece che il dono conteneva soltanto beni che però svanirono dopo l'apertura del vaso. Altre versioni ancora invece sostengono che il vaso contenesse la follia, il male fisico, il duro lavoro, la vecchiaia ma anche la speranza che aiutò gli uomini a sopportare la quotidiana fatica di vivere. 

(Foto di Impbox - Flickr - CC)
-->

Nessun commento:

Posta un commento