11 marzo 2012

Niobe e la superbia punita


Figlia del re lidio Tantalo e di Dione, Niobe era la regina di Tebe che convolò a nozze con il re tebano Anfione



Niobe e Anfione generarono una prole molto nutrita formata da sette figlie e sette figlie, i Niobidi. E proprio la nutrita schiera di pargoli fu il motivo della rovina della regina. Ella infatti andava talmente fiera della folta schiera di figli dati alla luce da vantarsene addirittura con Latona - madre soltanto dei gemelli Artemide e Apollo - che divenne ben presto bersaglio delle sue pungenti burle.

Ma Latona non lasciò che l’offesa passasse inosservata ed impunita e così chiese ad Apollo e ad Artemide di vendicare il torto subito. I figli di Latona quindi, muniti di archi e di frecce, ad uno ad uno uccisero tutti i figli di Niobe, lasciando in vita solo una femmina e un maschio. 

Della triste fine della prole della regina ci racconta Omero nell’Iliade, spiegando come i corpicini dei piccoli rimasero insepolti per giorni finché non furono gli dei ad occuparsi di dar loro degna sepoltura. 

Quanto alla fine di Niobe, di lei si ha contezza grazie ai racconti di Ovidio in cui si narra di come la donna, per il dispiacere immenso, si tramutò in un blocco di marmo da cui poi scaturì una fonte. Ai giorni nostri si considera la roccia di Niobe, un blocco in pietra ubicato sul monte Sipilo, in Lidia. 

La vicenda legata a Niobe fu ripresa in varie opere letterarie ed artistiche, come ad esempio nelle tragedie di Eschilo e di Sofocle, ed in tutte il punto nodale era proprio l’atto di superbia di cui si macchiò la regina tebana e la punizione a lei riservata come ammonimento contro il sacrilegio e la bestemmia.

(Foto di Zeze 57 - Flickr)
-->

4 commenti:

  1. e brava latona, che si è ribellata
    monica c.

    RispondiElimina
  2. Io pure ho avuto solo 2 gemelle eheheheh :-)

    RispondiElimina
  3. Certo che tramutarsi in un blocco di pietra...

    RispondiElimina
  4. @Monica: ha fatto bene... magari ha sbagliato nei modi, ecco!
    @Laura: dunque Niobe non ti starà particolarmente simpatica, immagino!
    @Mara: Non è stata la sola... nella mitologia ci sono varie storie con questi tragici epiloghi... :)

    RispondiElimina