31 ottobre 2012

Andromaca: fortuna, rovinoso declino e rinascita di una regina

Andromaca era figlia del re di Tebe in Cilicia, Ezione, ma soprattutto era moglie del valoroso Ettore.
La sua vicenda viene ricordata in merito alla Guerra di Troia durante la quale, per mano di Achille, ella perse il padre, i 7 fratellini e anche il marito Ettore.
Ma le sofferenze di Andromaca non si conclusero con questi tragici lutti e infatti, dopo la caduta della città di Troia, Andromaca venne data come prigioniera e preda di guerra al figlio di Achille, Neottolemo - conosciuto anche come Pirro - non senza prima che il figlioletto avuto da Ettore, il piccolo Astianatte - fosse fatto precipitare giù dalle mura delle città con l'intento di sterminare la stirpe di Priamo.
Se l'esistenza di Andromaca era dunque partita felice come figlia di re, dopo quegli accadimenti essa era divenuta schiava nonché concubina di Neottolemo, figlio dell'uomo che le aveva sterminato la famiglia e rovinato la vita. Con quest'uomo, Andromaca generò 3 figli: Pergamo, Molosso e Pielo.
Quando poi Neottolemo venne ucciso per mano di Oreste, Andromaca potè convolare a nozze con Eleno, anch'egli figlio di Priamo come Ettore, e insieme con lui la donna finalmente regnò sull'Epiro.

-->

(Foto di Istolethetv - Flickr)

3 commenti:

  1. Che tristezza!!! Sai però che soddisfazione quando Neottolemo fu ucciso!!!!!

    RispondiElimina
  2. una vita segnata dall'immenso dolore. se non ricordo male assistette al vilipendio del cadavere di ettore da parte di achille, quando lo trascinò sotto le mura di troia...
    monica c.

    RispondiElimina