25 giugno 2013

La lavorazione della ceramica nella Preistoria

Una delle attività senz'altro più legate al Neolitico è quella della lavorazione della ceramica.
Il ritrovamento in Moravia di piccole figurine in terracotta dall'aspetto animale fabbricate dai cacciatori di mammut testimonia che già durante l'alto Paleolitico gli uomini avevano osservato che l'argilla, a contatto con il fuoco, si induriva.

La creazione di contenitori, di recipienti in terracotta però sarebbe arrivata solo molto più tardi, in età Neolitica dopo l'acquisizione della tecnica richiesta per l'ottimale lavorazione dei materiali. L'argilla infatti infatti, prima di essere trattata, richiede un processo di purificazione al quale segue un trattamento adatto per impedire che, durante la cottura, si verifichino spaccature. A tale scopo serve ad esempio l'aggiunta di materiali come la paglia o piccolissime pietre. Il composto così ottenuto va poi modellato al fine di ottenere la forma di un recipiente, infine cotto in forni primitivi dopo essere stato lasciato ad essiccare il tempo necessario.
La paternità della più antica ceramica a noi pervenuta è giapponese e risalente a circa 12.000 anni fa, quanto alle forme, queste prevalentemente mantenevano le caratteristiche dei recipienti che venivano utilizzati in precedenza e dunque, ad esempio, di zucche vuote e otri per il trasporto di liquidi oppure di panieri di fibre intrecciate per il trasporto di sostanze solide.
Scelte le forme, per questi recipienti preistorici giungeva il momento delle decorazioni, a volte legate a significati magici o simbolici fortemente caratterizzanti una civiltà. L'unione di questi due aspetti, forma e decorazione, in genere permetteva la corretta attribuzione e datazione dell'oggetto diventando utile per la scrittura della storia dell'uomo e delle prime civiltà tanto quanto il ritrovamento di un fossile.

-->

(Foto di MarissaBracke - Flickr)

4 commenti:

  1. stai studiando questo periodo?
    ciao
    monica c.

    RispondiElimina
  2. Una grande invenzione che ha oltrepassato i secoli

    RispondiElimina
  3. Buongiorno,
    Ti contatto tramite commento perché non ho trovato altro modo per farlo.
    Vorrei farti conoscere il servizio Paperblog, http://it.paperblog.com che ha la missione di individuare e valorizzare i migliori blog della rete. I tuoi articoli mi sembrano interessanti per i lettori del nostro magazine e mi piacerebbe che tu entrassi a far parte dei nostri autori.

    Sperando di averti incuriosito, ti invito a contattarmi per ulteriori chiarimenti,

    Silvia

    silvia [at] paperblog.com
    Responsabile Comunicazione Paperblog Italia
    http://it.paperblog.com

    RispondiElimina
  4. Gentile Silvia, mi ha molto incuriosito questa mail e sarei desiderosa di saperne di più. In che cosa consisterebbe il mio contributo, se ci sono tempi di pubblicazione degli articoli da rispettare, libertà di scelta degli articoli da proporre, cosa ne sarà del mio blog. Attendo ulteriori delucidazioni.
    Il mio indirizzo di posta elettronica è stefaniascardino@virgilio.it
    Grazie per l'interesse
    A presto
    Stefania

    RispondiElimina